quotes
Rivolti al Cielo

quotes
Le icone a Bologna eredità di don Giuseppe Dossetti

Una mostra di icone che offre al pubblico un manufatto artistico di grande pregio e richiamo. Il contenuto intrinseco dell’icona induce alla contemplazione.
Al visitatore, piuttosto che uno sguardo d’impatto prodotto da opere di grido viene proposta la riflessione e la cura per la sua crescita integrale.
Si offre ai camminatori che percorrono la Via della Lana e della Seta, attraversando il Borgo di Colle Ameno, un evento che esalti la bellezza, che guidi i passi di chi camminando vuole raggiungere la meta del viaggio. La fatica del corpo è sovrastata dalla bellezza dei luoghi ed il percorso si fa riflessione interiore, anelito alla contemplazione: un passo dopo l’altro rivolti al cielo.
La Via della Lana e della Seta evoca terre lontane e la magia dell’avventura che unì oriente e occidente.
Bologna presenta un panorama artistico di eccellenza se ci si riferisce all’iconografia bizantina contemporanea. Questo si deve al paziente e ispirato lavoro portato avanti a partire dagli anni ‘70/’80, dal Fondatore don Giuseppe Dossetti e dalle sue comunità. Dopo il lungo soggiorno a Gerusalemme, una volta ritornato a Bologna, Dossetti promosse una singolare sinergia ecumenica fra la spiritualità orientale e quella occidentale. Il lavoro
congiunto con alcuni maestri russi dell’ambiente della diaspora di Parigi e dopo i trascorsi della Perestroijka con altri maestri provenienti dall’ex-Unione Sovietica, formò nel tempo maestri iconografi bolognesi, tuttora attivi che si impongono come riferimento eccellente nel panorama mondiale.
Il progetto vorrebbe ripensare e riadattare l’incontro tra oriente ed occidente in una chiave nuova soprattutto attraverso il tema dell’eccellenza artistica cittadina in collegamento con l’eredità spirituale di don Dossetti, comunicando lo spessore artistico e culturale che la
città può offrire all’attenzione del turismo colto e di consumo.

L'evento è sostenuto dal Comune di Sasso Marconi. 

Informazioni e approfondimenti: InfoSasso https://www.infosasso.it/

Una grande Abbazia urbana da riscoprire: San Pietro dei Padri Benedettini a Modena
La ricostruzione del complesso monastico in sostituzione del precedente edificio...
A Parma: Il monastero di San Giovanni Evangelista fra Arte e Spiritualità
La lunga storia del monastero di San Giovanni Evangelista in Parma
Monasteri Aperti Emilia Romagna 2021
Ritorna lo straordinario appuntamento con Monasteri Aperti Emilia Romagna che quest'anno...
L' Abbazia di Marola lungo la Via Matildica del Volto Santo
Un luogo di fede millenario circondato dalla bellezza dell'Appennino Reggiano
Other articles from : blog Monasteri Emilia-Romagna